VoD Blog
facebook ico   issuu ico   slideshare ico   linkedin ico   youtube ico  

Search Our Site

Le potenzialità dello spazio sulle performance di apprendimento e insegnamento

Lucia Miotti, Giuseppe Longhi

Maggio 2013

ef9d42d0.jpgSiamo consapevoli da oltre un secolo che l’ambiente di apprendimento influenza lo sviluppo cognitivo dei bambini. E’ questo il percorso segnato dalle teorie e pratiche sperimentali iniziato all’inizio del secolo scorso da Maria Montessori. è a Loris Malaguzzi, fondatore della scuola di Reggio Emilia, cui si deve lo slogan “l’ambiente è il terzo maestro”, che Bruce Mau dedica il libro “The Third Teacher. 79 ways you can use design to transform teaching and learning”, un’esperienza di riflessione e progettazione collaborativa che si articola in un alfabeto di 79 linee guida per rinnovare il modo di insegnare, apprendere, progettare.

 

Leggi e scarica la versione completa dell'articolo

Rinasce la comunità esistenziale

Elisabetta Sforza

Aprile 2013

TWO-POINT-ZERO-1024x721.jpg

Nel 1972, Italo Bartoletti avviò Operazione Arcevia, una visione di una comunità esistenziale, che allo stesso tempo arricchisse la comunità locale di Palazzo d’Arcevia (Ancona), fornendo inoltre un sito che permettesse ai creativi di incontrarsi e collaborare. Per problemi di mancanza di fondi, l’iniziativa fu costretta a subire una battuta d’arresto. 

Nel 2012 un gruppo di ragazzi, provenienti da varie parti d’Europa e con sede a Londra, decidono di riabbracciare il progetto della Comunità Esistenziale. Sfruttando le diverse competenze e un bagaglio di idee riescono a dare vita ad Operazione Arcevia 2.0. Ad aprile 2013 questa idea prende forma in un workshop in cui i progetti vengono messi in opera e realizzati dagli stessi team.

Leggi e scarica la versione completa dell'articolo 

La rigenerazione delle aree dismesse per creare occupazione in Umbria

Giuseppe Longhi, Linda Comerlati

Marzo 2013

GreenMap_IconsV3_Poster_orizzontale_lr.jpgLa questione delle aree industriali dismesse nella regione Umbra è aperta da anni, in attesa di un ripensamento sociale, funzionale e morfologico coerente con i cambiamenti in corso. 
Di questo problema si è fatto carico il VoD Think Tank , guidato dal prof. Giuseppe Longhi con la collaborazione dell’ arch. Linda Comerlati, all’interno del corso FSE organizzato dall’Umbria Training Center in collaborazione con l’Ordine degli Architetti di Perugia, proponendo un modello di rigenerazione urbana e delle aree dismesse che si basa sul principio del decoupling e coniuga miglioramenti nella produttività con il risparmio di risorse.

Leggi e scarica la versione completa dell'articolo

La dimensione smart negli ambienti di apprendimento

e la realizzazione dell’open education

Lucia Miotti

Marzo 2013

aeroplano_scuola.jpg

Il documento “Ripensare l’istruzione” é l’ultimo comunicato che l’Unione Europea ha pubblicato in materia di educazione e formazione (2012), ne illustra le linee guida e le politiche in sinergia con le parole chiave della comunità internazionale ed in continuità con gli obiettivi di Europa 2020. Il miglioramento dell’offerta di apprendimento viene promosso come una soluzione cardine per uscire dall’attuale crisi socio-economica che sta investendo l’Europa e il mondo: occorre ricalibrare questa offerta in sintonia con le esigenze del mercato del lavoro globale.
Le abilità apprese in ambito scolastico promuoveranno la crescita e la competitività con gli altri paesi: diventa così fondamentale capire con quali mezzi la scuola debba attrezzarsi per diventare un aeroplano di sviluppo e di crescita sostenibile per la società del ventunesimo secolo.

Leggi e scarica la versione completa dell'articolo

Un’economia dell’innovazione per svilupparsi entro i limiti del pianeta

Linda Comerlati

Marzo 2013

decoupling_-_Copia.png

Il termine “decoupling” significa letteralmente disaccoppiamento e  viene utilizzato per indicare un modello di sviluppo umano sostenibile, in particolare delle città: disaccoppiare il benessere umano dalla produttività, la produttività dal consumo di risorse, il consumo di risorse dagli impatti ambientali.
Il ‘900 è stato caratterizzato da una crescita economica basata sullo sfruttamento illimitato delle risorse, ma alle condizioni attuali, questo modello non è più sostenibile.

Leggi e scarica la versione completa dell'articolo

Fablab, talent garden e coworking mettono in scena la creatività

Alessio Barollo

Febbraio 2013

fun_palace_price.png

Ai giorni nostri la creatività può essere espressa attraverso una stampante 3D, sempre più alla portata di tutti grazie alla diminuzione dei prezzi e alla diffusione dei fablab. Il presidente Obama sembra certificare al mondo il fenomeno pronunciando queste parole durante il discorso alla nazione:" A once-shuttered warehouse is now a state-of-the art lab where new workers are mastering the 3D printing that has the potential to revolutionize the way we make almost everything." L’open design e i fabrication laboratory possono rappresentare i nuovi teatri dell’innovazione.

Leggi e scarica la versione completa dell'articolo

Tendenze della produzione energetica globale

discusse al World Economic Forum di Davos

Linda Comerlati

Febbraio 2013

transizione_energetica.png

La transizione energetica verso un'economia low carbon al 2030 è stata discussa e approfondita durante l'ultima riunione del World Economic Forum, tenutasi lo scorso gennaio a Davos. Autonomia energetica e diversificazione delle fonti sono i punti chiave per il raggiungimento di un'economia low carbon, oltre al coordinamento a tutti i livelli degli stakeholder. Le strategie energetiche in Europa e Stati Uniti vanno nella stessa direzione.

 Leggi e scarica la versione completa dell'articolo

Being an architect in our hyper-connected and incredibly open age

Alice Braggion - Alessandro Carabini

December 2012

Parametric_Thinking_and_Inclusive_Partecipation_-_Alice_Braggion_Alessandro_Carabini-1.jpg

Wednesday, December 12th me and Alessandro were invited to the first Open Drink organized by Francesco Cingolani at the Coworking spaces of Super Belleville in Paris, which will open its doors officially in January 2013. For each of these events, it has been chosen a theme, a current topic that could drive a debate and an exchange of ideas between participants coming from various experiences and fields of interest.

Leggi e scarica la versione completa dell'articolo

 

 

Il pensiero parametrico e la partecipazione inclusiva

Essere un architetto nella nostra era iper connessa e incredibilmente aperta

Mercoledì 12 dicembre siamo stati invitati a partecipare al primo Open Drink organizzato da Francesco Cingolani negli spazi di co-working di Super Belleville a Parigi, che apriranno ufficialmente le loro porte a partire da gennaio 2013.

Per ciascuno di questi eventi è stato scelto un filo conduttore, un tema attuale che possa innescare una discussione e uno scambio di idee tra i partecipanti, provenienti da esperienze e campi d’interesse molteplici.