Innovare il progetto
facebook ico   issuu ico   slideshare ico   linkedin ico   youtube ico  

Search Our Site

copertina_vod_international.jpg

Annualmente il centro di architettura City Vision (http://www.cityvisionweb.com) promuove una competizione sul futuro della città, i cui risultati saranno esposti a Rio nella sede di STUDIO X della Columbia University.
A questa competizione gli studenti del Corso di Fondamenti di progettazione sostenibile dello IUAV (titolare prof. Giuseppe Longhi) hanno partecipato nel 2011 e 2012 con visioni per Venezia, ottenendo un successo significativo in termini di lavori ammessi alla valutazione finale e di menzioni.
In occasione della mostra di Rio, VoD ripropone i più significativi progetti sul futuro di importanti ambiti metropolitani internazionali su Issuu (http://issuu.com/vod_group) e Slideshare (http://www.slideshare.net/vod_group).

 

La pubblicazione intera alla pagina Slideshare

Testo originale: Dirk Sijmons, IABR 2014

Traduzione: Giuseppe Longhi

welcome_to_antropoceen.jpg

Una sera stavo leggendo un articolo del Premio Nobel olandese Paul Crutzen.
Raccontava come, in una relazione di routine, stava descrivendo l’Olocene come la ‘nostra’ epoca e improvvisamente pensò: no, è cambiato troppo negli ultimi secoli, ci siamo persino lasciati alle spalle il buon vecchio Olocene e siamo entrati in una nuova era, nella quale l’umanità sta aggredendo la terra come una forza della natura. Egli chiama ‘l’era degli umani’ l’Antropocene.

 

Scarica e leggi la versione completa dell'articolo

Testi originali: G.Mancini, D. Sudjic, J. Grima

Traduzione e rielaborazione: Giuseppe Longhi

istanbul_biennial.jpgDal 13 ottobre al 12 dicembre 2012 Istanbul è stata la capitale mondiale della creatività. L’auspicio è di passare presto “dal made in Turkey al designed in Turkey”, di trasformarsi – con l’Italia come modello da imitare e concorrente da sopravanzare – da paese dei manufatti a basso valore aggiunto a paese delle idee creative ad altissimo valore aggiunto, della ricerca, dell’innovazione, della creatività. Il tema dell'imperfezione costituisce la motivazione per un’intera generazione di giovani progettisti, che hanno abbandonato l’idea di pensare in termini di utopia per trovare ispirazione nella caotica realtà della vita quotidiana.

 

Scarica e leggi la versione completa dell'articolo

Testo originale: Etienne Wegner, Beverly Trayner, Maarten de Laat

Traduzione e rielaborazione: Giuseppe Longhi

Gennaio 2014

comunità_e_rete.pngWenger et al. (2011) distinguono tra comunità e reti. Due aspetti del tessuto sociale di apprendimento. Dal punto di vista del facilitare l’apprendimento, comunità e rete sono due aspetti del tessuto sociale che generano effetti diversi sul potenziale di apprendimento. Nell’ottica dell’apprendimento, essi producono valori diversi, implicano rischi diversi, e pongono sfide diverse. È utile chiarire questo concentrandosi su comunità ‘pura’ e processi di rete, con l’avvertenza che questi processi esistono raramente nella forma ‘pura’.

Scarica e leggi la versione completa dell'articolo

Marina Alberti

traduzione: Giuseppe Longhi

Gennaio 2014


 

Le città devono affrontare un’importante sfida: devono ripensarsi nel contesto del cambiamento del pianeta. Che ruolo svolgono le città nell’evoluzione della Terra?

 

Scarica e leggi la versione completa dell'articolo

Giuseppe Longhi

Gennaio 2014

Il Guardian del 13 aprile scorso propone un interessante e preoccupante bilancio degli scenari alimentari a livello globale (Climate change: how a warming world is a threat to our food supplies, di John Vidal); in sintesi l’articolo documenta come ci si debba preparare allo sconvolgimento dei prezzi del cibo e delle tradizionali pratiche agricole a causa dei cambiamenti climatici. Di seguito riporto i principali argomenti.

 

Scarica e leggi la versione completa dell'articolo

Valentina Cascione

Dicembre 2013

Immagine_articolo_27__valentina_cascione.jpgNel 2005 al termine del progetto di ricerca Millennium Ecosystem Assessment è stata rilevata una seria e crescente perdita di biodiversità e dei relativi servizi ecosistemici. I processi di degradazione degli ecosistemi e la conseguente capacità diminuita di fornire servizi potrebbe crescere molto nei prossimi cinquant’anni.

Una soluzione possibile è cercare di avviare un processo di progettazione generativo e responsabile e che tenga in considerazione il valore del patrimonio naturale.

Scarica e leggi la versione completa dell'articolo

 

 

Un modello di sviluppo urbano per accrescere le capacità

Laura De Rocco

December 2013

immagine_26_laura_de_rocco_fablab_for_africa.jpgÈ evidente che, di fronte a nuovi processi di urbanizzazione e alla generazione di nuove morfologie, è necessario elaborare nuovi modelli di sviluppo urbano, che abbiano come obbiettivo il raggiungimento della qualità della vita di ciascun individuo e che lavorino quindi intorno al tema della crescita delle capacità individuali e collettive.

 

Scarica e leggi la versione completa dell'articolo

 

 

A capability-based model for urban development

It is clear that, in front of new processes of urbanization and the generation of new morphologies, it is necessary to develop new urban development models, which aim to the achievement of the quality of life of each person and which work on the theme of growth of individual and collective capabilities.

Download and read the complete article