Innovare il progetto
facebook ico   issuu ico   slideshare ico   linkedin ico   youtube ico  

Search Our Site

The report “New York City Theater” is a summary of the designs  produced by IUAV-Venice students (course in Sustainable Urban Design, managed by prof. Giuseppe Longhi), in occasion of their partecipation at the  homonymous competition, Archimedium organized.
New “Off Broadway” theater  design was the occasion to test new forms of: interactivity, natural resources use, human capital development.

The students interpreted these opportunities in a rich design vision system:

  • floating and temporary, it will be "theater of the world" (ideally referring to the famous Aldo Rossi design for the first Venice Biennale of Architecture), temporary and with a high rate of interconnection;
  • holistic and metabolic, capable to rise the potential of the city complexity and opportunities, it will be organized into six different interconnected driving forces:  Social Dynamics, Metabolic Flows, Creative Dynamics, Smart Resources, Governance Network, and Built Environment.
  • generative; according to Cedric Price principles, the design solutions are based on time and space temporariness, improvisation and interactivity,  beeing highly adaptable to the economic and social conditions volatility.

Download  the full NYCT_report and enjoy it!

Thanks to all the students involved  in this adventure!


Il report “New York City Theater” è una sintesi dei progetti elaborati dagli studenti dello IUAV-Venezia  (corso di Progettazione Sostenibile del Territorio,  prof. Giuseppe Longhi) in occasione della loro partecipazione all'omonimo concorso, organizzato da Archimedium. Il progetto del nuovo teatro “off Broadway” è stato interpretato come occasione per sperimentare nuove forme di interattività, di uso delle risorse naturali, di crescita del capitale umano. Opportunità che gli studenti hanno interpretato in un variegato sistema di visioni di progetto:

- galleggiante e temporanea; sarà “teatro del mondo” (recuperando idealmente il famoso progetto di Aldo Rossi per la prima Biennale di Architettura in Venezia), provvisorio e con un alto tasso di interconnessione;
- olistica e metabolica, capace di sfruttare le potenzialità della complessità e delle opportunità della città. Essa è articolata in sei diverse forze guida interconnesse: Social Dynamics, Metabolic Flows, Creative Dynamics, Smart Resources, Governance Network, e Built Environment.
- generativa, in quanto, in linea con i principi di Cedric Price, le soluzioni progettuali sono basate su provvisorietà, improvvisazione e interattività rispetto al tempo e allo spazio, per essere altamente adattabili alla volatilità delle condizioni economiche e sociali.