Innovare il progetto
facebook ico   issuu ico   slideshare ico   linkedin ico   youtube ico  

Search Our Site

(Immage by KPF Susstainable Design.pdf pag.8/9)

The U-City (ubiquitous city) involves the totality of public and private infrastructures, which make up the city from health care to knowledge, from production to commerce to public administration. It is required to be aware, sector by sector, of the economic, social and territorial changes required by these new processes of de-materialization.
The cities of Busan and Songdo
The cities of Busan And Songdo, (SouthCorea 49.044.790 NUM. ABIT.), with their masterplans, are the most complete examples of the u-city capabilities.


Dinamic Busan

The project for the city of Busan (South Corea) is developed in a range of time starting from 2006 to 2012 and is divided in three main phases. In the first step (2006 -2010), are developed and enforced transportation, turism, health care, portual and natural disaster prevention services. In the second step (2008 - 2012) are included the development of services for schools and for the control centers. In the third and last step of the project aims to create and enforce the services concerning enviroment and entertainment. A complex organizational system, integrated with the municipalità, develops all the structures required to substitute the traditional services with the ubiquos ones. Many are the advantages that will be delivered by the new u_City: increase of competitivity, lower logistic costs, more security for residents, decrease of pollution, decrease of car accidents, alonside with better life conditions, in the houses, in the transports and in the medical assistance. All this comes with the creation of 160.000 new employees.

Songdo masterplan
Songdo (South Corea) is developed in a dried area of 1500 acres, alongside the Incheon cost, 40 miles from Seul and only 7 miles from the international Incheon airport.  This city, built from scratch, it is proposed as a model of sustainable development and innovation on an urban scale and is the largest project outside North America to be included in the LEED ND (Neighbourhood Development).
All persons resident in Songdo will gain facilitated access to schools, medical facilities, cultural activities and sports areas.
The plan is to develop trough an integrated system of networks and services a business district internationally competitive, that interacts with both the Eastern and with the Western companies. The strong point of the project is accessibility: thanks to its airport (leader in the world for number of passengers, customer satisfaction, and frequency of flights) in at just 3 and a half hour flight you can connect to more than 1 / 3 of the world population.

La U-city (ubiquitous city) coinvolge la totalità delle infrastrutture pubbliche e private, che compongono la città: dalla sanità al sapere, dalla produzione al commercio alla pubblica amministrazione. Occorre prendere consapevolezza, settore per settore, delle trasformazioni economiche, sociali e territoriali, imposte da questi nuovi processi di de-materializzazione.
Le città di Busan e Songdo (Corea del Sud 49.044.790 ab), con i loro masterplan, sono gli esempi più completi delle potenzialità dell’u-city.

Dinamic Busan
Il progetto per la città di Busan (Corea del Sud) si sviluppa nell’arco di tempo che va dal 2006 al 2012 e si suddivide in tre fasi. Nella prima (2006 – 2010), vengono sviluppati e potenziati i servizi di: trasporto, turismo, sanità, porto e prevenzione di catastrofi naturali. Nella seconda (2008 - 2012)  si  sviluppano i servizi per le scuole e per il centri di controllo; nella terza ed ultima fase si creano e potenziano i servizi in materia di ambiente ed intrattenimento. Un complesso sistema organizzativo coordinato dalla municipalità sviluppa tutte le procedure necessarie per sostituire i servizi tradizionali con quelli ubiqui. Molti sono i benefici previsti grazie alla nuova u-City: aumento di competitività, diminuzione dei costi logistici, pervasività, maggiore sicurezza dei residenti, diminuzione dei tassi di inquinamento, diminuzione degli incidenti stradali, nonché migliori condizioni di vita: negli alloggi, nei trasporti e nell’assistenza medica. Tutto questo con la creazione di 160.000 nuovi posti di lavoro.

Songdo masterplan
Songdo (Corea del Sud) si sviluppa su un’area boni¬ficata di 1500 acri, lungo la costa di Incheon, a 40 miglia da Seoul e ad appena 7 miglia dall’aeroporto internazionale di Incheon. Questa metropoli, costruita ex novo, si propone come modello di sviluppo sostenibile ed innovazione a scala urbana ed è il più grande progetto al di fuori del Nord America ad esser incluso nel programma LEED ND (Neighbourhood development).
Tutte le persone residenti a Songdo avranno accessi facilitati a scuole, strutture sanitarie, attività culturali ed aree per lo sport.
Il piano prevede di sviluppare tramite un sistema integrato di reti e servizi un Distretto degli Affari competitivo a livello internazionale che dialoga sia con le imprese orientali che con quelle occidentali. Punto di forza del progetto è l’accessibilità: grazie al suo aeroporto (classifi¬cato come uno dei primi al mondo per numero di passeggeri, soddisfazione degli utenti, e frequenza dei voli) in appena 3 ore e mezzo di volo è possibile connettersi a più di 1/3 della popolazione mondiale.